venerdì 8 dicembre 2017

Ti consiglio un libro: Cassandra di Milena Porta

Eccomi di ritorno!
l'attività del mio blog si è molto rallentata a causa del lavoro e anche perché, ormai,  mi è partita la vena artistica. Tra le mille idee che fanno a pugni nella mia testa, una casa da tenere in modo almeno decente, due figli urlanti che perdono sempre qualsiasi cosa, dalla matita ai calzini, è dura tenere  il passo. Non posso esimermi, però, dall'esprimere il mio giudizio sulla mia adorata Milena.
Quando esce un suo libro, mi affretto a comprarlo con la sicurezza di trovare una storia eccezionale. E non sono mai stata delusa. Cassandra è un fantasy sorprendente, con un'ambientazione insolita e personaggi ricchi di sfaccettature.



La trama

Quando ti accorgi che sono pericolosi è già troppo tardi.
Cassandra dopo la maturità si trasferisce a Ruckus, un paesino dell’Arabia, per frequentare una prestigiosa accademia d’arte. Tutto sembra filare liscio fino a quando non spunta fuori il suo nuovo vicino di casa: Zimar, un ragazzo impertinente dagli strani occhi color ambra in grado di far capitolare qualsiasi ragazza con un solo sguardo.
Quando una misteriosa catena di suicidi che sembra affondare le radici in un oscuro passato sconvolge la sonnolenta cittadina di Ruckus, Cassandra sente il dovere di indagare per scoprire la verità. Una verità che appare sempre più confusa mano a mano che il tempo passa e lei si innamora di Zimar.
Qualcuno sembra tessere una misteriosa tela sugli abitanti del villaggio. Qualcuno fermamente intenzionato ad ostacolare Cassandra. In balia di bizzarre visioni, infatti, la ragazza scopre di essere destinata a qualcosa di inimmaginabile.
Un amore che va contro ogni logica. Un destino che non può essere cambiato.
Chi è veramente la preda e chi il predatore?

Il mio giudizio

Su Amazon ho lasciato questa recensione:

Mistero, romanticismo, passione e umorismo. Mescolate, agitate e avrete cassandra. Come tutte le storie di questa autrice, mi ha piacevolmente colpito. Da avere.

Ho adorato questa storia sin dalla prima pagina. Cassandra è simpatica e un po' pasticciona, ma forte e con un grande senso di giustizia. La cittadina di Ruckus, che sprofonda nei pregiudizi dei benpensanti, la accoglie per farle frequentare la scuola d'arte, ma allo stesso tempo tenta di imbrigliarla in regole rigide che lei non condivide. Cassandra proseguirà a testa alta per affermare le sue convinzioni, e sulla strada troverà Zimar, bellissimo predatore, destinato a trovare, grazie alla ragazza, un'altra dimensione di se stesso.
Un romanzo che parla anche di riscatto, di salvezza attraverso l'amore. Un tema universale, ma sempre affascinante, una scrittura ricca ed evocativa. Ecco Cassandra.
Complimenti, aspetto il prossimo!

Nessun commento:

Posta un commento